• home
  • /
  • News
  • /
  • Scoperte 12 variazioni genetiche che predispongono al tumore delle ovaie

Scoperte 12 variazioni genetiche che predispongono al tumore delle ovaie

30/03/2017

Un nuovo studio pubblicato sul Nature Genetics Journal ha identificato 12 nuove varianti genetiche che incidono sulla possibilità di sviluppare il tumore delle ovaie.

Il carcinoma alle ovaie epiteliale è una delle forme più pericolose di cancro che colpisce le donne. La maggior parte dei casi viene diagnosticata troppo tardi per poter essere curato efficacemente, a causa dello stato già avanzato della neoplasia.

L’individuazione, da parte di un team internazionale di scienziati statunitensi, britannici e australiani, di 12 elementi nel pool genetico che possono favorire questo tipo di tumore è avvenuto grazie uno studio genomico basato su 450.000 campioni di tessuto e nuove, avanzate tecniche di analisi e potrà favorire la ricerca di nuove cure, anche preventive (come la rimozione delle ovaie), per evitare di ammalarsi se si ha un alto rischio genetico.

Naturalmente, i geni non sono l’unico fattore a causare la malattia, ma gli autori dello studio stimano che ben un caso su tre possa essere ricondotto a una variazione dei polimorfismi  a singolo nucleotide, i più comuni nel genoma umano.

Ad oggi non si conoscono ancora con certezza le cause non genetiche del carcinoma alle ovaie. Si sa, ad esempio, che alcuni fattori, come l’assunzione di contraccettivi ormonali, lachiusura delle tube e la gravidanza aiutano a prevenirlo.