Blog categories

Comments

Ginecologi, più rischi da variante Delta

Le donne in gravidanza “si vaccinino senza esitazione” contro Covid-19 perchè la variante Delta del virus SarsCoV2, ormai dominante in vari Paesi inclusa l’Italia, aumenta i rischi anche per le gestanti. A lanciare l’appello sono le Società di ginecologia di Usa, Gran Bretagna, Spagna e Italia. Il quadro epidemico, avvertono, è cambiato con la comparsa della mutazione Delta ed i pericoli, anche per questa categoria di donne, non vanno sottovalutati.
“Già nei mesi scorsi – spiega all’ANSA il presidente della Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) Antonio Chiantera – insieme alle altre Società scientifiche del settore, abbiamo evidenziato l’importanza della vaccinazione anti-Covid in gravidanza, ma ora l’immunizzazione per questa categoria assume ancora più rilevanza alla luce della sempre maggiore diffusione della variante Delta”. Al momento, sottolinea, “le indicazioni del ministero della Salute sono ferme all’inizio dell’anno, quando si suggeriva di valutare l’opportunità della vaccinazione caso per caso. Abbiamo posto la questione al ministro ed ora auspichiamo che ci sia una nuova pronuncia del ministero”. Infatti, rileva, “non esistono controindicazioni alla vaccinazione in gravidanza. Al contrario non sappiamo, ad esempio, quali complicanze possano eventualmente svilupparsi per il feto nelle donne contagiate e che, in vari casi segnalati, hanno sviluppato polmonite. Quindi, l’invito è senza dubbio quello a vaccinarsi, perché la variante Delta può essere più pericolosa e vaccinandosi le gestanti proteggono se stesse e anche il loro bimbo”. (ANSA).