Blog categories

Comments

Il vaccino non aumenta i rischi per le donne che prendono la pillola

Il vaccino anti-Covid non aumenta il rischio trombotico e non ci sono controindicazioni per le donne che prendono la pillola. A dirlo le società scientifiche italiane di ginecologia

Il vaccino anti-Covid non aumenta il rischio trombotico e non ci sono controindicazioni per le donne che utilizzano estroprogestinici. È quanto assicurano le società scientifiche italiane di ginecologia che hanno fatto il punto in un position paper ad hoc. Secondo gli esperti, dunque, “non vi sono dati in letteratura sull’aumentato rischio trombotico nella popolazione sottoposta ai vaccini anti-Covid attualmente disponibili – incluso quello AstraZeneca – rispetto alla popolazione generale, e non vi sono controindicazioni alla vaccinazione anti-Covid nelle donne che assumono contraccettivi estroprogestinici o che utilizzano la terapia ormonale sostitutiva”.

 

Il vaccino non aumenta i rischi per le donne che prendono la pillola

“Per queste ragioni – precisano i ginecologi in una nota – la vaccinazione non è un’indicazione a effettuare indagini genetiche per valutare il rischio trombofilico, né a eseguire indagini preliminari o attuare profilassi antitrombotica dopo la vaccinazione”.

Il documento, redatto dalla Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo), l’Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri iItaliani (Aogoi) e l’Associazione ginecologi universitari italiani (Agui), è stato condiviso anche dalla Società italiana menopausa (Sim), dalla Società italiana della contraccezione (Sic) e dalla Società italiana ginecologia della terza età (Sigite).