Blog categories

Comments

In molti lo ignorano ma l’effetto della pillola anticoncezionale potrebbe diminuire se la assumiamo assieme a questi farmaci

In Italia la contraccezione ormonale è molto diffusa, usata da milioni di donne. I medici la raccomandano in molti casi e la consigliano per la sua sicurezza e comodità di assunzione. Esistono ora vari tipi di contraccezione ormonale, da quella assunta per via orale a quella epidermica e quella intrauterina ovvero il cosiddetto anello.

Se anche noi abbiamo scelto questo tipo di pianificazione familiare, dobbiamo sapere che esistono dei rischi in certe condizioni. Infatti, in molti lo ignorano ma l’effetto della pillola anticoncezionale potrebbe diminuire se la assumiamo assieme a questi farmaci. Vediamo quali sono.

Un farmaco utile ma che può interagire e avere effetti inaspettati

Moltissime donne usano la contraccezione ormonale per evitare le gravidanze indesiderate. Si tratta di un metodo molto efficace, con margini di errore bassissimi e molto apprezzato dalle donne per la sua estrema comodità. Gli effetti indesiderati variano da soggetto a soggetto e non sono sempre presenti. Alcune donne accusano la comparsa di ritenzione idrica, altre l’aumento di peso e l’effetto sull’umore, ma non sempre sono presenti questi sintomi.

La pillola può essere un rimedio sicuro ma dobbiamo sapere che esistono alcuni casi in cui potrebbe risultare meno efficace. Nel caso di vomito e disturbi intestinali, per esempio, l’assorbimento degli ormoni a livello intestinale potrebbe essere inferiore e si potrebbero rischiare gravidanze.

Un altro fattore di rischio che la pillola perda il suo effetto è la dimenticanza o il ritardo nell’assunzione rispetto all’orario prestabilito. Ma il rischio più grande di diminuire l’efficacia degli ormoni è legata all’interazione della pillola con altri farmaci, ora vedremo quali.

In molti lo ignorano ma l’effetto della pillola anticoncezionale potrebbe diminuire se la assumiamo assieme a questi farmaci

In certi casi di infiammazioni o disturbi causati da batteri può essere necessario assumere degli antibiotici: come nei casi più gravi di questa patologia molto comune tra le donne.

Dobbiamo sapere, però, che alcuni studi hanno dimostrato che potrebbe esistere un’interazione tra alcuni antibiotici e i contraccettivi ormonale. La loro efficacia potrebbe essere inferiore e ciò è dimostrato da studi che evidenziano l’aumento statistico di gravidanze non programmate anche se si assume la pillola.

Si tratta di casi rari che però fanno schizzare statisticamente le possibilità che la pillola non faccia effetto. Gli studi fatti finora non danno risposte certe ma in questi casi è meglio seguire il principio di precauzione. Di conseguenza, se stiamo assumendo antibiotici, come la Cloxacillina o la Doxiciclina, sarebbe buona cosa prendere ulteriori precauzioni per evitare sorprese.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze.