Blog categories

Comments

Vaccinazioni in Gravidanza

Vaccinarsi o non vaccinarsi? Questo dilemma tormenta molte donne in gravidanza o che progettano una gravidanza.

La risposta che fornisce la medicina basata sulle evidenze scientifiche è univoca ed inequivocabile: praticare le vaccinazioni consigliate per le donne in stato di gravidanza o che si preparano alla gravidanza è una iniziativa eccellente per la salute propria e dei propri figli!

Per le donne che intendono prepararsi nel migliore dei modi ad una gravidanza e che non sono già immunizzate è consigliata la vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia, nonché quella contro la varicella. Si eviterà in tal modo di contrarre queste malattie durante la gravidanza con conseguenze anche gravi per il nascituro.

Per le donne già in stato gravidico è consigliata la vaccinazione antiinfluenzale se durante il periodo del picco di incidenza la gravidanza sarà arrivata al 2° – 3° trimestre.

Durante la gravidanza il sistema immunitario subisce delle importanti modifiche che rendono l’organismo della futura mamma più suscettibile alle malattie infettive; inoltre l’espansione dell’utero che contiene il feto rende più difficile la respirazione. Ecco perché una malattia come l’influenza che, generalmente (ma non sempre!) è ben sopportata dagli individui sani, può divenire grave o anche gravissima (basti pensare alle numerose morti materne durante la pandemia del 2009) per la gravida.

Un’altra vaccinazione consigliata in gravidanza, nel 3° trimestre, è quella contro difterite-tetano e pertosse. In questo modo il bimbo, alla nascita, possiederà già anticorpi contro la pertosse che gli eviteranno di contrarre la malattia nel periodo che va dalla nascita sino al momento della vaccinazione obbligatoria. Ricordiamo che proprio in questo periodo la malattia ha un decorso particolarmente grave!

Pe rapprofondimeti vi rimando al sito del Ministero della Salute

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=3448