Blog categories

Comments

Impiego del testosterone per i disturbi sessuali

Un gruppo di ricercatori italiani, insieme ad un esperto olandese, ha passato in rivista le evidenze disponibili circa l’efficacia del testosterone nella gestione dei disturbi sessuali. I risultati hanno evidenziato che l’ormone è efficace solo se c’è una ridotta funzione delle gonadi.

Rastrelli e colleghi sono partiti dalla considerazione che molte evidenze hanno indicato chiaramente che il sistema endocrino e in particolare gli androgeni giocano un ruolo cruciale nel regolare tutti i meccanismi che determinano la risposta sessuale nel maschio. Di conseguenza la somministrazione farmacologica di testosterone è un approccio chiave nel trattamento dei maschi con ridotta funzione delle gonadi e con disfunzioni dell’erezione. Per questo hanno eseguito una revisione della letteratura finalizzata a raccogliere dati e informazioni circa il ruolo del testosterone nel regolare la funzione sessuale maschile e a fornire una sintesi dei risultati ottenuti trattando le disfunzioni sessuali maschili con il testosterone. Gli autori hanno eseguito un’estesa ricerca di articoli sulla più ampia banca dati di pubblicazioni scientifiche. Sono stati analizzati i risultati degli studi clinici e preclinici che hanno valutato gli effetti del testosterone nella regolazione della funzione sessuale maschile. Inoltre sono state ricercate evidenze sui risultati dei trattamenti a base di testosterone nei maschi con disfunzioni sessuali. Le analisi eseguite hanno confermato che il testosterone è importante nel regolare la funzione della risposta sessuale. Negli studi epidemiologici il ruolo del testosterone risulta meno evidente perché altri fattori, relativi al funzionamento di vari organi, alla capacità di stabilire relazioni e alle funzioni psichiche, influenzano la risposta sessuale, a prescindere dal livello degli ormoni androgeni. Comunque, appare chiaro che il trattamento con testosterone può migliorare molti aspetti della funzione sessuale maschile comprese: la libido, cioè il desiderio sessuale, l’erezione e la soddisfazione sessuale. I riscontri riguardanti l’effetto dell’ormone sull’orgasmo sono contrastanti. Infine, sono necessari ulteriori studi controllati per valutare l’effetto dell’associazione fra il testosterone e i farmaci denominati inibitori della fosfodiesterasi-5.

Gli autori hanno concluso che gli effetti positivi della terapia con testosterone sono stati documentati solo in presenza di riduzione della funzione delle gonadi, ad esempio con concentrazioni di testosterone nel sangue inferiori a 12 nmol/L. Inoltre, la somministrazione di testosterone da solo può essere efficace nel trattare forme lievi di disfunzione dell’erezione, mentre l’effetto dell’associazione dell’ormone con altri farmaci, in presenza di alterazioni gravi dei vasi del pene, va valutata con ulteriori studi.

Fonte: Testosterone Replacement Therapy for Sexual Symptoms; Sexual Medical Reviews, 2019 Feb 22. pii: S2050-0521(18)30131-8.